Mitologia e traduzione

1/2022, March ISBN: 9788855224826pp. 101 - 121 DOI: 10.48247/P2022-1-006

Abstract

In una delle sue pagine più chiaramente autobiografiche, Jesi ha riconosciuto il proprio debito nei confronti di Kerènyi richiamando “la distinzione, nell’ambito dei metodi relativi alla scienza della mitologia, fra ‘spiegare’ e ‘accettare’ “. Comprendere il carattere più originale del pensiero di Jesi significherà però chiarire l’entità di questo debito comparandolo con un altro: dovremo cioè esaminare il rapporto di Jesi con la filosofia della lingua e della storia di Walter Benjamin. È infatti componendo le citazioni dei due autori in un peculiare intreccio dialettico, o drammatico, che Jesi costruisce ed espone la propria metodologia.

Scarica l'articolo Cita l'articolo
MLA
Cavalletti, Andrea. "Mitologia e traduzione". Pólemos III. 1. (2022): 101-121 https://www.rivistapolemos.it/mitologia-e-traduzione/?lang=it
APA
Cavalletti, . (2022). "Mitologia e traduzione". Pólemos III. (1). 101-121 https://www.rivistapolemos.it/mitologia-e-traduzione/?lang=it
Chicago
Cavalletti, Andrea. 2022. "Mitologia e traduzione". Pólemos III (1). Donzelli Editore: 101-121. https://www.rivistapolemos.it/mitologia-e-traduzione/?lang=it
RIS
BibTeX

Keyword

Archivio

Contatti

info » redazione[at]rivistapolemos.it
call for paper » cfp[at]rivistapolemos.it