AXEL HONNETH E «LA FILOSOFIA DEL DIRITTO» HEGELIANA

1/2006, Febbraio ISBN: 88-901301-0-5pp. 272 - 287

Abstract

La fortuna di Axel Honneth lettore di Hegel è, come ormai largamente noto, legata soprattutto alla sua valorizzazione degli scritti di filosofia dello spirito che Hegel ha elaborato a Jena1. Da essi Honneth ha tratto la necessità di porre al centro della riflessione filosofico-pratica il concetto di «lotta per il riconosci- mento». L’obiettivo è di conferire al discorsivismo, prospettiva dalla quale, soprattutto nella formulazione datane da Habermas, Honneth prende l’avvio della sua riflessione filosofica, un maggiore radicamento nell’esperienza dei conflitti sociali nei quali i soggetti si trovano ad essere collocati. E tuttavia se Honneth, in questo intento, è parso deliberatamente discostarsi dalla linea habermasiana, fino alla pubblicazione di questo libro, Il dolore dell’indeterminato, dedicato all’indagine della Filosofia del diritto di Hegel, pareva, altresì, che egli accogliesse in pieno da Habermas l’idea che di Hegel andasse apprezzato, in particolar modo, il lavoro filosofico dei cosiddetti Scritti teologici giovanili e delle prime esperienze teoriche jenesi, rigettando, nel contempo, l’esito filosofico cristallizzatosi, a partire dalla Fenomenologia dello spirito del 1807, intorno alla identità speculativa di soggetto e oggetto2. Secondo questa angolazione interpretativa, dunque, le geniali vedute intersoggettivistiche che Hegel aveva avuto modo di esibire nel periodo di formazione del suo sistema debbono essere radicalmente tenute separate dalla organizzazione del sistema stesso. E così, oltre alla Fenomenologia, i frutti più cospicui della maturità hegeliana, la Logica, l’Enciclopedia delle scienze filosofiche, la Filosofia del diritto, tutto il corpo della filosofia dello spirito assoluto, risultano, a muovere da questa prospettiva critica, radicalmente invalidati. È una modalità di lettura della filosofia hegeliana, questa, che, se appare, in una certa misura, forzata e unilaterale, non è tuttavia estranea all’orizzonte ermeneutico affermatosi nel secondo dopoguerra. L’accrescimento del fastidio per il «sistema» – oggetto di indagine, invece, delle prime fasi di ricezione del pensiero ha contribuito, infatti, a spostare il fuoco3 dell’attenzione più sullo Hegel ancora in gestazione che su quello della maturità .

  1. In Lotta per il riconoscimento. Proposte per un’etica del conflitto, trad. it. di Carlo Sandrelli, il Saggiatore, Milano 2002.
  2. J. Habermas, Il discorso filosofico della modernità. Dodici lezioni, trad. it. a cura di Emilio e Elena Agazzi, Laterza, Roma-Bari 1987, pp. 25-43. È, sostanzialmente, la stessa posizione a essere difesa in Verità e giustificazione. Saggi filosofici, trad. it. di Mario Carpitella, Laterza, Roma-Bari 2001, pp. 188-222.
  3. Ne è testimonianza, come ha giustamente notato Claudio Cesa, anche il fatto che «non si seguono più le orme di G. Lasson il quale, nel 1905, iniziava la sua benemerita opera di editore degli scritti di Hegel pubblicando, quasi programmaticamente, l’ Enciclopedia; l’edizione dei Gesammelte Werke ora curata dallo Hegel-Archiv di Bochum dà alle stampe i volumi mano a mano che sono pronti; ma è pur sempre caratteristico che a veder la luce per primi siano stati gli scritti del periodo di Jena – testimonianza di un interesse volto più alla genesi del sistema che non alla sua formulazione definitiva» («Introduzione», in G.W.F. He- gel, Enciclopedia delle scienze filosofiche in compendio, trad. it. di B. Croce e A. Nuzzo, Laterza, Roma-Bari 2002, pp. IX-X).
Cita l'articolo
MLA
Cesarale, Giorgio. "AXEL HONNETH E «LA FILOSOFIA DEL DIRITTO» HEGELIANA". Pólemos I. 1. (2006): 272-287 http://www.rivistapolemos.it/axel-honneth-e-la-filosofia-del-diritto-hegeliana/?lang=it
APA
Cesarale, G. (2006). "AXEL HONNETH E «LA FILOSOFIA DEL DIRITTO» HEGELIANA". Pólemos I. (1). 272-287 http://www.rivistapolemos.it/axel-honneth-e-la-filosofia-del-diritto-hegeliana/?lang=it
Chicago
Cesarale, Giorgio. 2006. "AXEL HONNETH E «LA FILOSOFIA DEL DIRITTO» HEGELIANA". Pólemos I (1). Stamen: 272-287. http://www.rivistapolemos.it/axel-honneth-e-la-filosofia-del-diritto-hegeliana/?lang=it
RIS
BibTeX

Keyword

Contatti

info » redazione[at]rivistapolemos.it
call for paper » cfp[at]rivistapolemos.it